torna all'Home Page
   
domenica 25 giugno 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

testimonianze


Tre mesi di sperimentazione per guarire.

Suono alla porta, si affaccia al balcone una bella si gnora che mi fa accomodare nel salotto, neanche il tempo per sedermi che I'aitante Gisella si rende disponibile alla sua testimonianza. "Due anni fa è morto mio figlio di tumore - racconta - ho perso l'appetito, dopo due mesi ero molto dimagrita ed il medico di famiglia mi ha prescritto una cura ricostituente. Sono trascorsi pochi giorni e la situazione si è aggravata, mi hanno ricoverata all'ospedale per accertamenti. Il groppo che sentivo allo stomaco è esploso in un forte vomito. Il 19 gennaio 1998 è stato deciso l'intervento chirurgico senza che sapessi esattamente cosa avevo, pur sospettando. La fase postoperatoria è stata aggravata da un'emorragia che per poco non mi è stata fatale. Sono riuscita però a riprendermi, dopo 20 giorni, durante una visita di controllo, un medico con totale assenza di tatto, mi getta in faccia la realtà del mio male, avvisandomi della necessità dell'inevitabile chemioterapia. Scoraggiata e arrabbiata per tanta indelicatezza vengo a conoscenza della cura Di Bella e mio figlio a mia insaputa mi iscrive alla sperimentazione. La fortuna ha voluto che fossi sorteggiata e così i primi d'aprile del 1998 inizio la cura. Faccio parte del protocollo n. 8: ogni mese vogliono la Tac e gli esami del sangue " La signora Gisella si alza e va a prendere le sue analisi. Mi mostra con soddisfazione i risultati. "Mi assicurano che stavo meglio, che la "ciste " diminuiva sempre. A giugno ero ingrassata di 8 kg. Alla fine del terzo mese raggiante di felicità mi viene detto di stare ferma e di tornare dopo sei mesi ".
Non riesco a trattenere il mio stupore e chiedo perchè non venga proseguita la cura.
"Anch'io ero meravigliata e così nel gennaio '98 ho chiesto se dovevo fare qualche cura, la situazione sta- va intanto migliorando, mi risposero che ci saremmo rivisti dopo altri sei mesi, nel settembre '99. A proposito per la chemioterapia nessuno mi ha mai chiamato".
Lettera firmata

Lettera Firmata

Per Vivere 15/12/2001
http://www.alternativepervivere.com
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy