torna all'Home Page
   
martedì 17 ottobre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

relazioni mediche

Sorprendenti risultati con la terapia Di Bella perfino dove la chemioterapia aveva clamorosamente fallito
1° caso - istiocitoma fibroso maligno

Molti pazienti hanno continuato, dopo la cosiddetta sperimentazione a presentarsi negli studi dei medici (per la verità pochi) che avevano applicato la terapia del Prof. Luigi Di Bella in tempi difficili per le continue minacce degli ordini professionali e di varie figure ministeriali. I casi clinici che qui di seguito vi descriverò dimostrano in modo inequivocabile che in molti non hanno capito o non hanno voluto capire la validità di questa terapia.

Come avevo già scritto in precedenza, la terapia è efficace soprattutto nei casi non trattati in precedenza con chemioterapia.

CASO N° 1

La signora S.B. di anni 80 si presenta al mio studio i primi di Aprile del 2001. Aveva una grossa neoformazione (ca. 4 cm) alla regione sopraclaveare destra.
La figlia della paziente mi spiega che la malattia è iniziata nel luglio 1997, con una piccola neoformazione alla regione laterocervicale destra che progressivamente si è ingrandita fino a raggiungere le dimensioni di un'arancia.

Dopo un ricovero nella clinica otorinolaringoiatrica di Livorno veniva dimessa senza una diagnosi precisa. Il 19.01.1998 veniva operata nella clinica del Prof. Mosca a Pisa. L'esame estemporaneo (eseguito cioè durante l'intervento) dava esito positivo per neoplasia mesenchimale maligna.

Il 23.01.1998 la divisione di anatomia patologica dell'università di Pisa referta: istiocitoma fibroso maligno di tipo mixoide(G2 su 3).

DIPARTIMENTO DI ONCOLOGIA - DIVISIONE di ANATOMIA, ISTOLOGICA E CITOLOGIA PATOLOGICA

Direttore: Prof. Generoso BEVILACQUA
Data: 23-01-1998
Richiedente: U.O.CHIR. GENERALE E VASCOLARE
Paziente: S.B. età: 77
Materiale: Biopsia cute e sottocute
Tumefazione laterocervicale di 8x4x4 cm. Esame dopo inclusione in paraffina.
Conclusioni: Istiocitoma fibroso maligno di tipo mixoide (G2 su 3)

Viene consultato il gruppo che si occupa dei sarcomi presso l'oncologia del Dott. Conte di Pisa ed inviato il vetrino a Milano che conferma: sarcoma grado II riferibile a istiocitoma fibroso maligno varietà mixoide.

ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI
DIVISIONE DI ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA E CITOPATOLOGICA
Cognome e nome: S. B.
Data della richiesta: 03-03-1998
omissis …
DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA: Sarcoma grado II (D3, M2, N0) riferibile ad istiocitoma fibroso maligno varietà mixoide (mixofibrosarcoma a grado intermedio di malignità).

I colleghi dello stesso istituto sconsigliano una chemioterapia data l'età della paziente. In dicembre 2000 si ripresenta una tumefazione a livello della regione sovraclaveare destra delle dimensioni di un'arancia.

La TAC del 18.01.2001 lo evidenzia chiaramente.

ISTITUTO DI RADIOLOGIA DELL'UNIVERSITA' DI PISA
Paziente: S.B.
Data esami: 18-01-2001
Esami eseguiti: TC COLLO CON E SENZA MEZZO DI CONTRASTO
Si conferma formazione solida disomogenea di ca. 5x4 cm in sede sopraclaveare a dx a contorni polilobati e con estensione longitudinale di circa 5,5 cm. La lesione sopradescritta, riferibile a ripresa di malattia in tale sede, si localizza posteriormente alla vena giugulare di questo lato che risulta compressa a semiluna nel tratto più craniale della massa, ma pervia.

Il 12.02.2001 la paziente viene operata sempre nella clinica del Prof. Mosca.

In Aprile la paziente viene alla mia osservazione con una grossa recidiva (4 cm) alla regione sovraclaveare dx. Inizia la cura Di Bella e nell'arco di 60 gg la tumefazione è pressoché scomparsa. Da allora ho rivisto 3 o 4 volte per controllo la sig.ra B. che sta veramente bene.

Dott. Vittorio Zocchi

Per Vivere 10/09/2002
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy